Manifesto

Italian Kingdom è una startup comunitaria che con un magazine e una radio racconta le storie degli italiani all’estero, aiutandoli a creare connessioni e condividere i loro talenti.

MANIFESTO

_

Esiste un’unica grande community italiana

Riteniamo impensabile che di fronte ai grandi cambiamenti della civiltà contemporanea e ai benefici che internet ha portato, nascano ancora gruppi sociali in base alle frontiere presenti sulle cartine geografiche. Ha ancora senso parlare di Italiani a Londra o Italiani a New York? Noi crediamo sia più logico parlare di Italiani (residenti in Italia o all’estero) e Italici ( secondo la definizione coniata da Piero Bassetti, presidente della Globus et Locus, «le persone che hanno un passaporto italiano ma sono nati all’estero, hanno origini italiane o parlano la nostra lingua, facoltà che rivendicano come un elemento identitario».

Per questo abbiamo scelto la lingua italiana come strumento di aggregazione.

Riteniamo che la Rete possa essere il terreno ideale per una community super-geografica in grado di scardinare il punto di vista delle frontiere sociali vecchio di almeno 300 anni. Un paese digitale dove può realizzarsi il sogno di una community “glocale” (somma di tutte le realtà locali esistenti) e composta da individui in libera relazione tra di loro.

_

Ogni storia è unica

Non esistono storie che non valga la pena di raccontare. Per costruire il racconto di una collettività non bisogna fermarsi alla sua superficie, ai suoi stereotipi o alle convenzioni culturali. Credere che i milioni di Italiani che vivono all’estero siano cervelli in fuga o scansafatiche è tanto sbagliato quanto credere che abbiano lasciato l’Italia per mancanza di opportunità o per trovare una scorciatoia sociale. Ogni storia ha valore perché sta accadendo, come la teoria fotografica parafrasa: hic et nunc (qui e adesso). 

Per questo scegliamo di raccontare ogni storia, senza fermarci all’etichetta e cercando il più possibile di spiegare le motivazioni dietro la scelta di partire. Solo così è possibile costruire un mosaico generazionale e dar valore ad un intera società.

_

Solo attraverso la cultura può nascere una rivoluzione sociale

Attraverso la cultura una società parla a se stessa e trova nuovi stimoli per costruire il suo punto di vista sul mondo. Crediamo fermamente nel talento e nell’arte della creazione. Ogni idea genera connessioni e le connessioni portano a nuove idee, grazie ai propri interessi. Questi sono ciò che determinano la nostra identità, banalmente, ciò che ci rende diversi ma anche ciò che molto più spesso ci unisce.

Noi crediamo in una community collaborativa e partecipativa, fondata sulla condivisione degli interessi e sulla costruzione di ponti. Riteniamo che l’esperienza di chi ha lasciato l’Italia possa favorire una libera rivoluzione culturale in grado di contaminare un’intera collettività priva di confini geografici, demografici o ideologici.

Lo scopo di Italian Kingdom è coinvolgere ogni individuo che parli italiano a questa rivoluzione del pensiero.

E scrivere insieme la nostra storia.