Pop Art Sushi. Ristorante e galleria d’arte contemporanea

Metti una sera a cena, per far colpo sui vostri colleghi o dare il benvenuto a una coppia di amici venuti a trovarvi per il weekend. Conoscete i loro gusti, sapete bene che adorano gli spazi lontani dal caos, piccoli, accoglienti, ma al tempo stesso innovativi, la buona musica e soprattutto amano sperimentare cibi sempre nuovi. Se siete a caccia di indirizzi, segnate in agenda Pop Art Sushi, il primo ristorante sushi al mondo con galleria d’arte al suo interno.

Esclusivo, ricercato e coloratissimo, Pop Art Sushi è il luogo ideale in cui trascorrere la propria pausa pranzo o una cena in compagnia, gustando sushi come nella migliore tradizione giapponese e sorseggiando cocktail circondati da opere d’arte originali della Pop e Street Art. L’ambiente è accogliente e vibrante, dalle pareti vivaci e colorate, e ricco di cimeli d’autore. Sin dal primo sguardo sarete invogliati a conoscere di più sul menu, variegato e dai prezzi più che ragionevoli e sulla storia di un locale così estroso. Vi basterà chiedere e le informazioni non tarderanno ad arrivare grazie al cordiale fondatore, che sarà pronto ad accogliervi con un sorriso e a raccontarvi Pop Art Sushi.

Scoprirete così che Leandro Amstel Grasso è un collezionista d’arte che nel 2008 ha fondato a Milano la Galleria d’Arte Amstel, lavorando con i migliori artisti pop italiani e internazionali. Nel 2011 ha deciso di esportare questa filosofia positiva a Londra, dove la scena artistica fa da padrona, e ha aperto così uno spazio espositivo a Vauxhall, dove lo skyline metropolitano ben si combina alle vivaci e colorate installazioni luminose e ai pezzi senza tempo come quelli di Andy Warhol. Un piccolo ambiente, che in poco tempo si è evoluto in un luogo dove l’amore per la pop art, i vini italiani e il sushi convivono. È così che tra un Keith Haring e un Willow, Leandro ha deciso, insieme a uno dei migliori chef di sushi della metropoli, di reinterpretare classici ben noti e nuove ed esclusive ricette offrendo un’insolita esperienza di cibo, vino ed arte.

Il sushi è fatto a mano e preparato al momento utilizzando solo ingredienti di alta qualità, come il salmone scozzese, la maionese giapponese e il tonno della Malesia. Il caviale di salmone selvaggio importato dall’Alaska è utilizzato per il piatto forte, la Pop Art Ikura. Il menu, ricco e gustoso, risente anche dell’influenza italiana nella Special Selection. Degni di nota le tartare di salmone (The Warhol’s) e di tonno (The Willow’s), condite con olio extravergine italiano e prezzemolo e abbinate, oltre al più classico sake, anche ai vini italiani, al vero caffè espresso e al limoncello, che a fine cena tradisce l’orgoglio napoletano del fondatore. Da non trascurare anche la notevole carta di cocktail per tutti i gusti, spaziando dai sapori secchi a quelli più dolci.

Se tra una Sashimi e un Nigiri, un Maki e un Uramaki vi venisse voglia di acquistare un pezzo di valore, dovrete solo dare uno sguardo alle opere esposte tutte intorno. Tra queste, siamo stati colpiti da Fab4 di Marco Lodola, utilizzata come scenografia per l’edizione italiana del programma tv The Apprentice con Flavio Briatore, e dalle opere uniche di Giuliano Grittini, artista e fotografo ufficiale di Alda Merini, ma anche collaboratore di Andy Warhol, Mimmo Rotella e Victor Vasarely.

E perchè non fare anche un pensierino sui tanti memorabilia esposti? Pop Art Sushi custodisce, tra gli altri, la prima edizione dell’album Love You Live dei Rolling Stones (disegnato nel 1971 da Andy Warhol e firmato in originale dai Rolling Stones e dallo stesso Warhol) e l’invito della mostra dedicata a Mao nel 1975 e allestita presso la Leo Castelli Gallery di New York (originale anch’esso firmato a mano da Warhol).

Persino il logo di Pop Art Sushi porta un nome importante: disegnato dall’artista Filippo Bruno, in arte ‘Willow’, il logo è un suo regalo, così come le pareti, decorate dai suoi graffiti nel 2013 quando lo spazio, all’epoca solo una galleria, aveva esposto la sua prima personale a Londra: ‘God save the POP‘.

Amstel Art Gallery
unit 7 St.George Wharf
SW82LE London
020 75821114
www.popartsushi.com
www.amstelart.com

Anna Tursi
Seguimi su

Anna Tursi

Blogger at Lifestyle Notes
Lavoro part time sulla concretezza e sogno a tempo pieno.
Fondatrice di Lifestyle Notes, mi occupo di scrittura, pubbliche relazioni, tendenze e intrattenimento.
Mi divido tra la vita reale che adoro e quella parallela su Internet, fatta di sogni, siti web e social network.
Anna Tursi
Seguimi su