I nuovi 5 pound: la banconota a polimeri di plastica alla conquista dei mercati

Dopo l’annuncio nel 2013 da parte della banca d’Inghilterra a proposito dell’adozione dei polimeri di plastica per la realizzazione delle nuove banconote da 5, 10 e 20 sterline, il 2 giugno è stato mostrato al pubblico il design del nuovo “fiver”, che sarà in circolazione a partire dal 13 Settembre 2016.

Più resistente, più sicura, più pulita e con un minore impatto ambientale, la nuova banconota infatti non è realizzata su carta (misto-cotone) come quelle in circolazione ma con speciali polimeri di plastica che ne cambiano di fatto anche l’esperienza tattile. Il polipropilene sottile, oltre ad essere quasi 3 volte più resistente della carta (e non danneggiarsi in acqua) è un materiale che permette l’inserimento di “finestre sottili’ che di fatto rendono la contraffazione della banconota ancora più difficile.

I nuovi £5 che naturalmente avranno la regina Elisabetta II raffigurata sul fronte, ospiteranno invece il celebre ritratto dello storico PM Winston Churchill sul retro. Toccherà poi nel 2017 alla banconota da £10 a cambiare “volto” grazie al ritratto della scrittrice Jane Austen, ufficialmente la prima donna ad essere raffigurata su una banconota britannica oltre la regina. Per restare in tema, sempre nel 2017 anche la moneta da £1 subirà il completo restyle.

Nel 2020 invece, il celebre pittore J.M.W. Turner conquisterà il retro della banconota da £20, l’ultima per il momento a subire modifiche oltre che il cambio di materiale.

Sebbene non si tratti della prima banconota in polimeri di plastica, visto che a partire dagli anni 80 diversi paesi tra cui l’Australia e molti altri dell’Asia, Africa e Sudamerica (oltre che Romania e Bulgaria in Europa) hanno scelto di adottare questo materiale, la sterlina britannica è la quarta valuta più scambiata al mondo (oltre che la più antica) e questo cambio di materiale rappresenterà probabilmente il più importante passo in avanti verso le banconote del futuro.

Stefano Broli

Stefano Broli

Director at Italian Kingdom
Direttore responsabile di Italian Kingdom, Stefano Broli è un Fotografo Leica Freelancer, Photo Editor e Vice-Direttore dello Youth Economic Summit London.
Stefano Broli