Tre panini da non perdere a Londra

Londra, la patria europea dello street food, la nuova terra del cibo sperimentale, non delude neanche gli amanti del tanto italiano panino. Ma dimenticatevi cotto e fontina: ecco tre panini stravaganti che non potete perdere se passate da Londra. Sono davvero la fine del mondo!

Breakfast in Bread

Vi piace il pane? Vi piace l’English Breakfast? Allora fate un salto al ristorante The Barge House sul Regent’s Canal per un brunch ad alta quantitá di carboidrati: la Breakfast in Bread è una tradizionale English Breakfast, ma cotta dentro un’enorme pagnotta. Odore divino e gusto ancora migliore.
Salsiccia Cumberland, bacon, pomodori arrosto, porro con formaggio fuso e un uovo dentro ottimo pane. Il modo perfetto per iniziare il sabato, ancora meglio se seduti a un tavolo con vista sul Regent’s Canal.

The Barge House
46a De Beauvoir Crescent
London N1 5RY

Lobster roll

A Londra l’aragosta non è piú un lusso da quando il ristorante Burger & Lobster ha creato un menu per soli £20. Entra in scena la Lobster Roll: brioche al latte con aragosta in salsa, ora servita da tutte le bancarelle di street food per non più di £14. Il contrasto tra il soffice, quasi dolce panino e la saporita aragosta è un ‘match made in heaven’.

Burger & Lobster
tutte le locations qui

Steamed buns

La mia ossessione: questi panini bianchi al latte sono così delicati perché sono cotti al vapore. Tipici della cucina orientale, li troverete in tutte le salse: che vogliate far la fila da BAO a Soho per il loro panino al maiale, che vogliate mangiarli da Ippudo o da Shoryu o che vogliate prendere la versione dolce e fritta col gelato al cocco di Yum Bun, non potete perdere questo must della cucina di Londra.

BAO
53 Lexington St Soho
London W1F 9AS

Ippudo
3 Central Saint Giles Piazza
Saint Giles High Street
London WC2H 8AG

Shoryu
3 Denman Street
London W1D 7HA

Yum Bun
tutte le locations qui

Carbs galore. Ora mi tocca la palestra!

Carolina Are

Sono un'ex pubblicitaria con una laurea in giornalismo della City University di Londra. Da poco ho lasciato il mondo dei "Mad Men" per trasferirmi a Sydney e realizzare il mio sogno da teenager: studiare criminologia. Sono una viaggiatrice di professione, avendo percorso gli USA coast to coast tramite Couchsurfing, una storia che racconterò presto con un eBook per Italian Kingdom. Dopo anni di vita da lifestyle blogger londinese tra recensioni, di viaggi, cene e bevute in italiano e in inglese, ora scrivo per l'Huffington Post. Ho scritto 3 libri fallimentari e spero di pubblicarne presto uno. Amo American Psycho, Alice Cooper, le cupcakes e non mi fido di chi non ama Harry Potter.