Adottare un animale nel Regno Unito

Che siano tipi da cane o gatto, per molti spesso non è possibile portare i propri animali all’estero per ragioni di costo, distanza o di salute dell’animale. Ecco quindi che l’adozione diventa la soluzione più semplice.. Forse.

Non molto tempo fa vi abbiamo raccontato le storie di alcuni animali giunti in Inghilterra insieme ai loro padroni. Ma che dire di chi arriva qui solo soletto, magari dopo aver lasciato il suo amico a quattro zampe a casa con i parenti, e decide di adottare un nuovo pet? I casi sono molti: io per prima ho deciso che due gatte non erano “abbastanza” e ho deciso di allargare la famiglia prendendo un cane. Io l’ho comprato (shame on me!!!) ma solo perché avendo già due gatti mi è stato consigliato di prendere un cucciolo ed era molto difficile trovarne uno in canile (specialmente in Cornovaglia, nel mezzo del nulla).

Quindi: che fare quando ci si innamora di un paio di occhioni che ci guardano da dietro una rete? Il processo di adozione, nel Regno Unito, non è affatto semplice. Chi si occupa di prendersi cura degli animali senza famiglia e di trovar loro una nuova casa è la RSPCA, Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (Società Reale per la Prevenzione alla Crudeltà sugli Animali), e lo fa dal 1824. La RSPCA provvede a dare una nuova sistemazione ad oltre 50 mila animali ogni anno, da gatti e cani a volatili, roditori, asinelli e altri animali da fattoria; tutti questi animali vengono affidati alle nuove famiglie vaccinati, microchippati e sterilizzati.

Gli animali non vengono affidati a

  • minori di 18 anni
  • chi non ha le condizioni abitative e familiari adatte
  • chi sceglie basandosi solo sul sito web (l’obbligo per chi è interessato è infatti quello di andare a vedere gli animali dal vivo)
  • chi vuole farne animali da caccia o da guardia
  • chi vive in affitto e non ha il permesso del proprio padrone di casa
  • scuole che possono usarli per fare esperimenti
  • persone che vivono in un’altra nazione o hanno intenzione di fare affrontare all’animale un viaggio che potrebbe destabilizzare la sua salute

Altre curiosità? I conigli vengono affidati solo in coppia o gruppi mentre cani e gatti possono essere separati da mamma, fratelli e sorelle solo dopo le 8 settimane di vita (e così dovrebbe essere anche negli allevamenti!).

Chi decide di adottare un animale servendosi dei servizi offerti dalla RSPCA deve compilare un modulo (scaricabile dal sito web) in cui vengono richiesti dati personali e stile di vita, oltre alle caratteristiche ideali che si cercano in un animale: questo viene fatto perché l’associazione cerca di abbinare ad ogni padrone il suo perfect pet e viceversa. I moduli vengono poi visionati dagli addetti ai lavori che si riservano il diritto di fare una visita a casa dei possibili nuovi proprietari sia prima che dopo l’adozione, per verificare che tutto stia funzionando per il meglio.

Il sistema è un po’ complicato, dunque, ma certi controlli sono necessari per evitare situazioni spiacevoli come quelle che si verificano nel nostro paese: persone che adottano animali a cuor leggero e poi li riportano al mittente o, peggio, li abbandonano.

Questa è la procedura di adozione:

  1. Prendere contatto con la sede locale RSPCA o il centro animali per un appuntamento.
  2. Il centro animali (o la sede RSPCA) vi fornirà tutta la documentazione necessaria da compilare.
  3. In base alle informazioni rilasciate ti verrà “assegnato” assegnato l’animale con la possibilità di conoscerlo e riservarlo.
  4. La RSPCA visiterà la tua abitazione per verificare che sia idonea ad accogliere l’animale.
  5. A termine delle ultime verifiche sarà possibile portare l’animale a casa.
  6. Normalmente viene organizzata un’ulteriore visita per verificare l’inserimento dell’animale nel nuovo contesto.

La RSPCA offre poi una serie di consigli e suggerimenti da considerare prima dell’adozione di un cane o un gatto.

GiveACatAHome
GiveADogAHome

Ora che il mondo dell’adozione di un amico peloso nel Regno Unito non ha più segreti per voi, andate e adottate responsabilmente!

Ludovica Volpi

Ludovica Volpi

Blogger at Casa Bubis
Lettrice e creativa per vocazione, ballerina di boogie woogie per diletto. Neo lip gloss addicted. Milanese DOC trapiantata in Cornovaglia. Per amore, of course. Scrivo cose serie per Italian Kingdom e Theoldnow Magazine e cose stupide sul mio blog molto personale, Casa Bubis.
Ludovica Volpi
  • Serena

    Ciao, io e il mio ragazzo vorremo comprare un cucciolo di Bulldog Americano qui a Londra, però non sappiamo dove cercare, sapresti dirci dove potremo cercare? Grazie mille