Streatham

Se è a sud del Tamigi, non è Londra. – Vi è già capitato di sentire questa battuta? C’è chi lo dice scherzando (e forse, rosicando anche un po’), magari per prendere in giro gli amici che hanno deciso di risparmiare qualche quid di affitto scegliendo di traslocare nel “lato sbagliato della città” (altro modo simpatico per definire il sud).

Ride bene chi ride ultimo: da qualche anno, questa parte così bistrattata di Londra è diventata meta di approdo per londinesi ed immigrati incapaci di sostenere ancora per lungo tempo l’esorbitante costo degli affitti a nord del Tamigi. Bè, diciamoci la verità: non che il sud sia particolarmente economico, è pur sempre Londra e non è un mistero che la vita sia costosa un po’ ovunque, in questa città.

E poi, non dimentichiamo che il sud di Londra è grande tanto quanto il nord: questo significa che, anche qui, possiamo trovare quartieri distanti anni luce gli uni dagli altri per quanto concerne l’atmosfera e il costo della vita. Se pensiamo alla distanza – non solo in miglia – che intercorre tra Clapham, a sud-ovest, e Croydon, nel “profondo sud” (zona 5), abbiamo ancora una volta una conferma dell’interessante eterogeneità dei borough londinesi.

Una via di mezzo, dite? Eccome: secondo me, Streatham può costituire il compromesso perfetto per giovani e non-più-tanto-giovani alla ricerca di un quartiere ancora relativamente preso poco d’assalto dai new londoners, economico e con tutte le carte in regola per essere vissuto in modo piacevole e sicuro. Non è più un segreto, quindi, che l’area si sia trasformata nell’alternativa perfetta alle più costose Clapham, Brixton e Dulwich.

Situata 2 km a sud di Brixton e a circa 8 km da Soho, Streatham fa parte del borough di Lambeth ed è perlopiù un quartiere residenziale; nonostante questo, la lunga e trafficata Streatham High Road pullula di negozi, bar e cafè, quindi se nel weekend non avete voglia di recarvi in Oxford Street & co., qui troverete tutto quello che serve per soddisfare la vostra fame di svago.

Una giornata-tipo a Streatham 

Metti un sabato mattina a Streatham, e un’intera giornata a disposizione per esplorare l’area: che si fa? Calma, prima di tutto iniziamo con una buona colazione: anche a Streatham non mancano le solite catene di caffè, ma vista la presenza di piccoli bar (orgogliosamente) indipendenti, vi consiglio di provare qualcosa di diverso e, magari, di più genuino.

Letteralmente a due passi dalla stazione di Streatham Hill, Perfect Blend è una delle mete preferite dai locals per la cura post sbornia dei venerdì e sabato sera londinesi. Cosa provare? Un po’ di tutto: dal caffè alle eggs royale, dai burger all’english breakfast, questo posto è perfetto per colazione, brunch e pranzo. Ottimo anche Brooks&Gao, sempre vicino a Streatham Hill: fantastici cappuccini, sandwich e un’allettante sfilza di torte e dolcetti.

Mettetevi quindi in moto e in dieci minuti raggiungete lo Streatham Market: aperto il sabato dalle 10 alle 15, offre una vasta selezione di prodotti organici e non, tra cui formaggi, frutta e verdura di stagione, pane, dolciumi, il tutto prodotto dalle piccole comunità locali.

Nelle belle giornate di sole (a proposito: che fine hanno fatto?!) potete scegliere tra ben due parchi: Tooting Bec Common a ovest, e Streatham Common, a est. Tooting Bec Common vanta anche un famoso Lido; tradotto, una piscina all’aperto, la seconda più grande del Regno Unito (91 metri di lunghezza per 30 di larghezza) e una tra le più antiche del Paese. La piscina apre al pubblico solitamente a partire dall’ultima settimana di maggio e chiude verso la fine di settembre. In quel di Streatham Common, invece, non perdetevi The Rookery: una bellissima area verde che vi farà sentire in un’altra epoca, lontano dalla moderna e caotica Londra.

Per concludere la giornata in modo un po’ diverso, concedetevi una pattinata sul ghiaccio fuori stagione presso lo Streatham Ice Rink: aperta tutto l’anno, è senza dubbio la pista di riferimento principale per gli abitanti di mezza South London.

Mangiare a Streatham

Nonostante la vicinanza a Brixton e al suo famoso Market ricolmo di bar e ristoranti, l’offerta gastronomica di Streatham si difende benissimo dalla vicina “rivale” grazie ad un rapporto qualità-prezzo più generoso. Per un pranzo o una cena take away, Kennedy’s offre un eccellente menu a base di fish&chips, come nella migliore tradizione inglese. Porzioni generose e prezzi OK al Bar61, classico tapas bar spagnolo molto frequentato dagli abitanti della zona, e non solo. Se potete permettervi di spendere qualcosa in più, senza comunque esagerare, Hood spicca su tutti grazie alla sua cucina British ed europea proposta in modo moderno e originale. Molto quotato anche Beyrouths, specializzato in prelibatezze libanesi e mediterranee. Wholemeal Cafè offre deliziosi pasti vegan&vegetarian: ingredienti sempre freschi e genuini per un pranzo o una cena very healthy. C’è chi lo definisce il miglior ristorante cinese di Londra, ad ogni modo Mrs Wong’s Chinese Restaurant è un’istituzione di Streatham High Road: prezzi popolari, servizio eccellente e BYO (Bring Your Own), quindi se avete bottiglie di vino o di birra avanzate nel frigo di casa, don’t be shy, portatele con voi e mettetele in tavola, con il benestare dello staff!

Infine, un save the date da non perdere: Streatham Food Festival, dal 3 al 7 giugno 2015, cinque giorni di eventi e bancarelle all’insegna del miglior cibo, ovviamente!

Vita notturna a Streatham

Il ritornello di tutti coloro che vivono in zona Streatham è un po’ sempre lo stesso: “Brixton è vicina”. OK, non hanno tutti i torti: in effetti, da queste parti, non ci sono clubs e locali degni di segnalazione. MA ci sono pur sempre i nostri cari pubs, che pur non restando aperti fino all’alba riescono ad offrire una serata allegra e vivace, soprattutto nel weekend. Il più famoso e frequentato pub di Streatham è il The Manor Arms, ottimo per una cena all’insegna del cibo gastro pub oppure per sorseggiare una birra guardando i principali eventi sportivi trasmessi in televisione. Da non perdere anche l’enorme Pratts and Payne, con i suoi ricchi piatti, la vasta selezione di birre e l’enorme cortile in cui appisolarsi nelle pigre domeniche estive. Molto frequentato anche The Earl Ferrers, piccolo e delizioso pub molto amato dai locals, perfetto quindi se vi siete appena trasferiti e volete fare amicizie nel quartiere.

Se tutto quello di cui avete bisogno non è un pub, ma un normalissimo bar in cui sorseggiare qualche cocktail e ascoltare un po’ di musica, allora potete recarvi tranquillamente al Brighton Way, ampiamente lodato anche per la sua cucina British. Infine, concedetevi almeno una volta una serata cabaret presso Hideaway, ottimo jazz club che offre serate di cabaret e musica jazz, ma funge anche da ristorante. Ingresso a partire da £ 10.

L’Italia a Streatham

Il sole del BelPaese splende anche sulla “rossa” Streatham grazie alla presenza di alcuni locali e negozi molto apprezzati dalla comunità. Il primo posto da segnalare è la Pizzeria Bravi Ragazzi, che ha conquistato il quartiere a suon di pizza napoletana, forno a legna sempre scoppiettante ed un efficiente servizio a domicilio. I ragazzi devono essere bravi per davvero, perché in molti l’hanno già definita la “migliore pizza a sud del Tamigi”. Che dire? Check it out! Amatissimo anche Thompson’s Deli, delicatessen shop italiano i cui banchi traboccano di meraviglie tali da far venire l’acquolina in bocca anche al più stoico dei penitenti.

Trasporti e collegamenti

Streatham (zona 3) non è collegata con la metropolitana, bensì con una buona linea ferroviaria gestita dalla Southern Railways: i treni impiegano circa 15 minuti per raggiungere le stazioni di Victoria e London Bridge. Piccolo trick per risparmiare qualche soldo sul costo della travelcard: la stazione di Brixton, servita dall’efficiente Victoria Line, si trova a soli 10 minuti di autobus da Streatham. In questo modo, con una travelcard zona 1-2 (invece che zona 1-3) risparmierete qualche sterlina a settimana.

Quanto costa affittare una stanza, una casa o un appartamento a Streatham?

Come già accennato, Streatham è una zona ancora piuttosto economica per gli affitti, e si fa tranquillamente perdonare il fatto di essere in zona 3 con una presenza di negozi, locali e ristoranti tale da non far mancare nulla ai suoi residenti. Non fatevi spaventare dal traffico della congestionata Streatham High Road: imboccate una delle vie che scorrono perpendicolari lungo il suo rettilineo, e vi ritroverete improvvisamente immersi in un’oasi di pace e di silenzio, tra moderne e scuole, parchi ed eleganti chiese in pietra. Chissà che la vostra prossima dimora non sia una di queste casette rosse?

Stanza singola: a partire da £ 340 al mese (bollette incluse)

Stanza doppia da condividere (a persona): a partire da £ 350 al mese (bollette incluse)

Studio flat: a partire da £ 900 al mese

Appartamento con una camera da letto: a partire da £ 1.000 al mese

Appartamento con due camere da letto: a partire da £ 1.200 al mese

Se l’intenzione è invece quella di acquistare una casa a Streatham, il prezzo minimo per un’abitazione (studio) da queste parti è di £ 150.000.

Streatham sul web

La comunità di Streatham sembra essere molto più attiva su Twitter che non su Facebook: per restare sempre aggiornati con le ultime novità e tendenze del quartiere, seguite i profili Streatham Pulse, Streatham Action (quest’ultimo molto più attivo) e quello di Streatham Guardian, ovvero il giornale (sito web) dedicato a Streatham e zone limitrofe.

Lambeth Council deve diventare il vostro sito web di riferimento in caso vi trasferiate a Streatham Hill e dintorni: qui trovate tutte le informazioni più utili su scuola, lavoro, benefits, business, ed è da questa pagina che potete pagare la Council Tax oppure informarvi su qualsiasi altro servizio per la comunità.

Crime map Streatham della Metropolitan Police con la mappatura precisa dei crimini avvenuti nel quartiere dal 2010 ad oggi.

InStreatham è il magazine online più aggiornato e completo sulle attività commerciali del quartiere e gli eventi più significativi.

Curiosità su Streatham

Nel 2002, Streatham High Road è stata votata come la “Peggior strada della Gran Bretagna”(link) in un sondaggio organizzato dalla BBC.

L’attore David Harewood (link), principalmente conosciuto per il suo ruolo di David Estates nella serie tv inglese Homeland, vive a Streatham con la moglie e i figli da circa 10 anni.

Samanta Chittolina

Blogger e Content writer da tempi immemori, da due anni condivido pezzi sparsi di Londra sul blog [Banalmente] a Londra. Ho fondato con una socia la FollowMaway Ltd, perché web e viaggi sono una sana ossessione, ed è bene farne una professione. Da grande voglio fare la naufraga su un'isola non troppo deserta. In attesa che ciò avvenga, dispenso consigli agli aspiranti Londoners che mi scrivono all'indirizzo banalmentealondra at gmail dot com

Latest posts by Samanta Chittolina (see all)