Raffaella Gadaleta

Raffaella Gadaleta, Junior Research Fellow presso l’Imperial College di Londra.

“In termini meno complicati sono una ricercatrice. In altre parole, cervello in fuga! Mi occupo di ricerca sul cancro e malattie dell’asse fegato-intestino. Viaggio sempre per lavoro e mi divido tra la mia amata Bari e la meravigliosa Londra. E poi sono co-fondatrice, insieme ad Eleonora Ossola, di Italian Kingdom Radio.

Dalla prima volta che ho visto Londra, anni e anni fa, me ne sono innamorata. Mi ha affascinata per la sua dinamicità, per la sua multi etnicità, per il fatto che non ti fa sentire “disconnesso”, perché tutti sono come te, stranieri, alla ricerca di una nicchia confortevole, all’inseguimento della realizzazione di un sogno. Londra ha rappresentato e rappresenta per me una seconda casa, un luogo-non-luogo dove sentirmi a mio agio nella mia solitudine di emigrata.  C’è voluto tempo prima di questo agognato trasferimento. Prima ho vissuto per più di 4 anni ad Utrecht in Olanda, e spessissimo sognavo il next step londinese. Ho fatto di tutto per riuscirci e finalmente nel 2012 ci sono riuscita vincendo una Fellowship dell’Imperial College di Londra.

Appena arrivata a Londra sono andata a vivere a casa di mia cugina e dopo qualche mese mi sono trasferita in un appartamento vicino all’Ospedale dove lavoro.  Ho la fortuna di essere una delle poche privilegiate che non prendono mezzi per andare al lavoro, io devo solo attraversare la strada.

Superare il mio disappunto professionale è stata senza dubbio la mia difficoltà più grande. Non so se si può dire, ma io lo dico lo stesso. Io sono venuta qui pensando che il livello professionale a cui mi stavo affacciando fosse tra i migliori al mondo. Ma mi sbagliavo, e ho capito che quello che avevo creato nella mia mente era un mito e non la realtà. E questo si ricollega tanto alla mia amarezza per quello che l’Italia è e quello che invece potrebbe essere. Ho avuto conferma che molto spesso c’è tanto cosiddetto fumo e niente arrosto. Forse mi sono resa conto davvero che le opportunità sono più grandi se hai un’idea tua e vuoi provare a realizzarla. Londra non è tutta luccicante, sotto il “falso” aspetto di apertura  ed accoglienza si nasconde un boomerang pericolosissimo. Se ti senti molto solo ti fa sentire più solo, tira fuori molta aggressività, e il grigiore non aiuta affatto, soprattutto se vieni dal sud!!

La mia soddisfazione più grande è essere riuscita a combinare la mia passione per la scienza e la ricerca con qualcosa che è nato come un hobby  che ora è diventato una cosa seria, e cioè “fare” la radio! La radio mi ha aperto un mondo di cui non ero a conoscenza, io per prima non sono mai stata un’assidua radioascoltatrice. Oggi mi scopro ad accendere sempre la radio, web e non, e a ricercare nuovi modi per farla. Italian Kingdom Radio per me oggi rappresenta un livello diverso di energia che posso liberare, mi permette di combattere la timidezza e di ampliare i miei già poco definiti orizzonti. Mi soddisfa il fatto di aver spostato i miei limiti un po’ più in là. E questa, per me, it’s a London thing! E poi, diciamolo dai, aver scoperto www.just-eat.co.uk...che invenzione fantasmagorica!!

Ho scoperto che organizzandomi bene, nella giornata di 24 ore si possono fare molte più cose di quelle che pensavo. E ho scoperto tantissime cose di me che non sapevo, che riesco a cominciare e finire un corso di arabo per principianti, che posso essere in radio ogni sabato mattina, che posso uscire la mattina e tornare a casa a notte fonda un po’ più ricca del giorno prima. Ho imparato a vincere l’inattività legata la noia. Nonostante spessissimo la noia sia una condizione mentale più che legata ad un luogo, Londra ti spinge a ricercare nuovi modi di vivere te stesso e lei. 

Dunque, la mia settimana londinese.. Invernale o Estiva? Io sono un animale stagionale, in inverno vado in letargo e mi muovo lentamente. In estate sono più attiva!! Sono una nottambula, vado a letto molto tardi, quindi sveglia alle 7:30…bradipizzazione della persona…ci metto 1 ora e mezza a bere il mio latte e amato caffè lavazza e prepararmi. Alle 8:55 esco di casa e alle 9 sono in ufficio!! Dura eh?! Ore 12:30 pausa pranzo, ore 19:00 ritorno a casa, dove poi inizia la parte radio della mia vita. E’ così dal lunedì al venerdì. Sabato Mattina in radio, pomeriggio col maritone in giro. La Domenica sono morta, ma mai tanto morta da non voler uscire, sempre con il mio maritone. Questa settimana è ovviamente un draft, la ricerca è per definizione flessibile e richiede flessibilità…capita spesso di cambiare routine per seguire gli esperimenti.

A volte ho nostalgia di quello che l’Italia potrebbe essere e non è. Vivo tanto l’Italia, nell’ultimo anno ci sono stata tanto per motivi di lavoro. Per me, dopo 7 anni fuori dall’Italia tornare è stato traumatico, spesso lo è ancora oggi. Quel modo di fare furbesco è qualcosa che mi fa uscire di senno. Ho nostalgia della mia famiglia quando sono lontana, e del mare. Ma non dell’Italia in sé. L’Italia mi fa arrabbiare. Abbiamo tutto per essere nell’Olimpo, ma facciamo finta di non saperlo.

Ad un italiano con la valigia pronta mi sento di dire: Yes, do it! Vieni con la mente aperta e pronto a lavorare sodo. Qui non piovono miracoli, ma gli sforzi e il duro lavoro potenzialmente posso essere premiati. Cosa importante, non venire in maniera “approssimativa”, vieni con un piano. Londra non è più quella di 10-15 anni fa. Oggi serve differenziarsi  dalla marea di gente che si sposta qui per poter riuscire a realizzare ciò che ti sta a cuore. E poi, fondamentale prima di partire chiedersi: “Do I speak English?

Il futuro è adesso. Penso a stare bene, a cercare una nuova dimensione. Sento il cambiamento, e lo voglio. Sento che io e Londra non ci  siamo dati e detti ancora tutto. E per ora vorrei riprendere il mio biglietto sola andata ancora una volta, e vedere che succede. Non puoi sapere cosa ti aspetta dietro l’angolo,  e non vedo l’ora di scoprirlo.”

IK

Italian Kingdom è una startup comunitaria che con un magazine e una radio racconta le storie degli italiani all’estero. #ItalianKingdom