Lavinia Coppini

Lavinia Coppini, 26 anni, Studio Manager per Emilio De La Morena.

“Ho deciso che Londra sarebbe stata il mio futuro quando avevo più o meno quattordici anni. Il motivo principale è perché ho sempre amato la moda inglese, e ovviamente Londra ne è la capitale! E poi credo di essermi sempre sentita a mio agio in questa città, la sentivo già mia anche quando ci venivo solo da turista.  La mia prima immagine di Londra quando mi sono trasferita è stata la pioggia, banale lo so! Ma per me è stato come un risveglio. Poi chiaramente è seguita la ricerca della casa (con cui sono stata fortunata devo dire!) e la scoperta di una città tutta nuova, città che credevo di conoscere ma che è dieci volte più grande di quanto mi aspettassi! Londra mi ha cambiato molto, spero più in positivo che in negativo, mi ha reso più forte e sicura di me, focalizzata sul mio futuro e soprattutto, in tre anni, mi ha portato a conoscere tante persone che hanno contribuito a fare di me ciò che sono adesso.

Credo che la difficoltà più grande sia stata più che altro all’inizio, con quella sensazione di poter essere risucchiata dalla città, e nessuno se ne sarebbe accorto, perché tanto sei una su chissà quante persone di passaggio, e questa è una sensazione che credo non ti abbandoni mai veramente. Poi la paura della sconfitta, di non riuscire a farcela, di non realizzare il proprio sogno. E chiaramente abituarsi agli orari e alle distanze londinesi! A volte ho un po’ di nostalgia del’Italia. Soprattutto nei momenti più difficili e stancanti che puoi affrontare qui, e poi chiaro che la famiglia ti manca, a volte più di altre. Sono contenta però di aver intrapreso esattamente la strada che volevo prendere per iniziare a costruire il mio futuro.

La mia settimana londinese è super busy. Dal lunedì al venerdì lavoro dalle 9 alle 6.30 (a volte anche più tardi se ci sono ritardi sulla collezione). Dopo lavoro spesso vedo le mie amiche, che sono la mia famiglia qui. Giovedì drink con le colleghe, e nel fine settimana solitamente usciamo per una bevuta, per una festa, o per una serata relax con le amiche. Domenica riposo, solitamente! Oppure in giro per musei, o un bel pranzo domenicale con la famiglia londinese!

A chi vuole trasferirsi mi sentirei di dire che ora come ora Londra è cambiata, non credo sia più la città che offre possibilità a tutti quanti, e sinceramente partirei per questa città con un’idea ben chiara di quello che stai cercando. Questa è una città dalle mille possibilità, ma devi sapere cosa stai cercando o ne verrai sopraffatto! Il mio futuro lo vedo qua, il lavoro che voglio fare soprattutto! Quindi non ho intenzione di tornare né di spostarmi, poi chissà cosa riserva il futuro.”

IK

Italian Kingdom è una startup comunitaria che con un magazine e una radio racconta le storie degli italiani all’estero. #ItalianKingdom