Jacopo Mele

Jacopo Mele @Guedado, Ambassador di Italian Kingdom, digital life coach.

L’ora di punta alla stazione di Canary Wharf, colletti bianchi dappertutto, ventiquattro ore e scarpe di pelle come in un film di Oliver Stone. Ecco Jacopo, immerso in una conference call, sulla sua bicicletta pieghevole arancione, con i suoi occhiale da sole (anche essi pieghevoli) e avvolto nel suo impermeabile giallo da pescatore d’altura.

Jacopo, che ci fai a Londra?

La verità e’ che mi ci sono ritrovato un po per caso. Tornavo da un viaggio con mia sorella dall’Islanda, lei cercava casa qui e ho pensato che potesse essere il momento giusto per prendere questa decisione. Mi sono consultato con la mia rete valutando se fosse il caso e se fosse davvero un’opportunità di crescita per me ed il mio network e.. Ormai sono tre mesi che vivo qui e penso di aver fatto la scelta giusta.

Facciamo un passo indietro, cosa fai nella vita e in che modo Londra si sta rivelando una opportunità per te?

Sono un digital life coach, una professione che ho inventato e svolgo da circa 4 anni quando confrontandomi con il mercato della consulenza aziendale ho capito che le imprese non parlavano la mia stessa lingua in merito a strategie digitali. Londra e’ un po’ la Roma di duemila anni fa, tutte le strade portano qui, anche la mia e’ passata di qua. Uno dei valori più grandi della mia professione e’ creare networking, mettere in comunicazione tra loro aziende e professionisti. Ancora devo abituarmi all’idea di potersi spostare in bicicletta dall’ufficio di una corporate ad un altro. Un po mi mancano i quasi duecentomila km l’anno che facevo in Italia per muovermi tra Roma e Milano. In un certo senso e’ tutta la mia rete di contatti che porto dall’Italia ad essere in collegamento con le opportunità di questa città.

La giornata tipo di un digital life coach a Londra.

Molti dei miei collaboratori sono in Italia, quindi gran parte del mio lavoro lo svolgo al telefono o in conference call.

Ogni mattina ad esempio mi alzo attorno alle 6, 6 e mezza e faccio subito il piano della giornata al telefono con Carolina, la mia personal assistant che vive a Roma, che un giorno mi odierà per tutti i rumori strani che sente (…).

Insieme iniziamo a connettere le persone che dovranno lavorare tra loro durante la giornata. Quindi vado a scuola a seguire lezioni di inglese, esco e continuo a lavorare. Il pomeriggio e la sera per me hanno come obiettivo fare networking e conoscere gente. Da quando sono qui mi sono dato l’obiettivo di conoscere almeno una persona nuova al giorno e anche di regolarizzare più i miei ritmi. Prima dormivo 3/4 ore a notte, adesso cerco di dormirne almeno 6. Londra si dice ti tolga completamente tempo per te stesso, io sto cercando di recuperarlo.

Cosa ti manca dell’Italia?

Mi manca la costiera amalfitana, incontrare la gente, fare le full immersion di lavoro. Sedermi a lavorare con il mio team e farlo con i post-it invece che in tele-lavoro, di cui comunque sono un gran promotore.

Cosa diresti ad un italiano con la valigia pronta che sta per fare la tua stessa scelta?

Io sono partito senza pensarci troppo (ndr. alla cazzo) ma la prima cosa che ho fatto e’ stata riflettere su quali fossero i miei obiettivi e in che modo ottenerli. Il mio consiglio e’ quello di non partire se non con un progetto chiaro, senza idee. Se parti senza una strategia, senza un obiettivo torni dopo 2 mesi senza amici, senza alcuna conoscenza e senza soldi. Londra e’ una città con tante possibilità di perdizione e di lavoro. Basta avere le idee chiare.

Sei Ambassador di Italian Kingdom. Perché?

La community degli italiani di Londra e’ estremamente eterogenea ma si porta sulle spalle il peso di tanti stereotipi. Sono orgoglioso di sostenere un progetto made in Italy che vuole dare valore a queste storie e raccontarle per come sono veramente, anche e sopratutto per il senso di appartenenza a questa iniziativa e alla community stessa.

IK

Italian Kingdom è una startup comunitaria che con un magazine e una radio racconta le storie degli italiani all’estero. #ItalianKingdom