Domenico Siniscalco

Domenico Siniscalco, ingegnere aerospaziale e collaboratore per Cinemaitalia UK.

Lavoro come ingegnere aerospaziale (progetto gli aeroplani), inoltre sto facendo un dottorato sulle applicazioni di materiali innovativi e collaboro con CinemaitaliaUK.

Nel 2009 ho trascorso qualche mese a Londra per migliorare il mio inglese e dopo poco ho deciso che, una volta finiti gli studi, mi ci sarei trasferito definitivamente. Londra è una città dinamica, c’è di tutto. O meglio,  c’è tutto ciò che mi interessa cultura, musica, arte, cinema… Londra sa offrire sempre il meglio e di questi tempi è ciò che più si avvicina al centro del mondo (o perlomeno, del mondo che mi piace).

Mi sono trasferito nel 2013 per la laurea magistrale quindi, grazie all’università, l’impatto è stato decisamente morbido. Inizialmente mi sono preoccupato esclusivamente di comprendere le dinamiche universitarie, che sono completamente diverse da quelle italiane, e poi nel tempo libero sono riuscito ad inserirmi gradualmente nei meccanismi londinesi.

Vivere a Londra sicuramente mi ha temprato, ora mi sento molto più intraprendente e molto più determinato; con i suoi ritmi e le sue dinamiche, mi ha insegnato l’importanza di rapidità, precisione e visibilità (Calvino però aveva già previsto tutto). 

Le maggiori difficoltà che ho avuto a Londra sono quelle legate alle differenze di stile di vita, alcuni aspetti sono positivi ma molti sono negativi. Le relazioni sociali sono completamente differenti, vanno organizzate con più attenzione. Quando hai del tempo libero non ci sono luoghi in cui sei sicuro di incontrare amici o persone che conosci come spesso capita in Italia – piazze, bar, luoghi di ritrovo – perché gli amici che ti fai vanno e vengono da Londra, le persone hanno spesso orari inconsueti e tutto è molto più difficile.

Tralasciando laurea e qualche premio credo che la mia vera soddisfazione sia quella di essere riuscito a dedicarmi a ciò che mi piace, avere i giorni pieni ed essere circondato da belle persone.

(C’è un luogo di Londra a te caro o che ha un’importanza particolare per te? n.d.r) Seven Dials è, da sempre, un luogo che mi fa sentire bene ma il posto in cui vivrei è Greenwich.

Non ho mai disprezzato l’Italia né l’idea di viverci, ci torno continuamente, ma l’unica cosa che mi manca davvero è il mare.

A tutti coloro che stanno per partire consiglierei di arrivare con progetti, obiettivi e tanta voglia di fare. È importante essere coraggiosi, sicuri ed intraprendenti. Londra, da un lato, ti può fornire gli strumenti per fare tutto ciò che vuoi, ma dall’altro non ti dà nulla che tu non le abbia chiesto. Per ora sto bene qui, e se proprio dovessi lasciare Londra andrei altrove per fare nuove esperienze.

IK

Italian Kingdom è una startup comunitaria che con un magazine e una radio racconta le storie degli italiani all’estero. #ItalianKingdom