Flat 39 – Playlist #1

headphone4

E’ in questo piccolo posto, ormai da quasi tre anni, che mi sono ritagliato un fazzoletto di cemento da cui osservare la città. Rifiatare, bere un caffè al volo, prendersi minuti d’aria e scandirli con musica vecchia e nuova. È incredibile quanto un bisogno così essenziale finisca spesso soffocato tra sistematiche routines e scadenze da rispettare.
Per questo motivo ho pensato di cominciare l’anno diversamente, dando un appuntamento fisso agli slegati pensieri che albergano le mie settimane. Un diario di bordo per naufraghi sognatori come me, scritto “Nella mia stanza”.

Gennaio è un mese affascinante, ricco di energie ambivalenti e propositi fiorenti. “Our past, our future, will be found in a thousand years”. Schivo questo primo blue monday e mi addormento promettendo colori e avventure, “but I am quite alright hiding tonight”. Baths canta desideri e dubbi del cambiamento, “What Was It You Said About Luck?”. “With the tide new answers rise”, ascolto instancabilmente il rumore del mare nei miei ricordi. Il vento torna a favore mentre la luce sussurra dalla mia piccola finestra: risalpiamo!

Fotografia di Marco Caricola

Latest posts by Marco Caricola (see all)