Eddie Peake: The Forever Loop al Barbican Centre di Londra

The Forever Loop di Eddie Peake sarà in mostra al Barbican Centre fino al 10 gennaio 2016. Sono andata a farci un giro, tra orsi con sciarpette e nudità urlanti.

Seduta su una panchina del Barbican Centre, mi chiedevo quanto brutale fosse l’architettura intorno a me. A me quell’estetica, definita appunto brutale, in realtà pare poesia pura. Sarà stata la magia del pomeriggio d’autunno, ma tutto era così bello. Talmente bello che mi sono detta: ci vorrebbe una mostra interessante per completare quest’esperienza. A quel punto mi sono ricordata che proprio al Barbican Centre c’è The Curve, uno spazio espositivo che invita artisti, spesso definiti innovativi, a esporre il proprio lavoro.

Giunta in loco provo a entrare ma vengo fermata dalla guida che, con un’aria più austera della crisi economica, mi avvisa che all’interno della mostra, tra ricchi premi e cotillon, c’è anche una performance che prevede nudità. Capirai che scandalo, ho pensato, coi tempi che corrono sarebbe più insolito non doversi confrontare costantemente con le pudenda di qualcuno esposte a vanvera a ogni occasione. Faccio capire alla guida che nello stato attuale sono capace di intendere e di volere, accetto la situazione e proseguo.

Entro in una specie di labirinto. Giro ignara il primo angolo di questa misteriosa struttura e mi trovo davanti un manichino nell’atto di reggersi letteralmente la mazza tra le mani, una roba esagerata. Mi chiedo cosa stia cercando di suggerire al pubblico l’artista con tale introduzione e, siccome mi fido poco di spicciole teorie psicoanalitiche su teorie della compensazione di dimensioni varie ed eventuali, proseguo senza formulare maliziose congetture. Mi lascio il gagliardo manichino alle spalle e m’imbatto in uno schermo che propone immagini montate talmente a caso che ti senti quasi in dovere di dargli un senso tu. E Pace.

Comunque sia, proseguo la mia passeggiata per i corridoi del complesso. Ci trovo ulteriori istallazioni video, sagome colorate di orsi polari realizzate in plexiglass e abbellite con sciarpe di lana, riproduzioni parziali delle ossa di balena (mi pare) squisitamente metallizzate, sculture geometriche, un’impalcatura palesemente ridondante e, tra le altre cose, una non trascurabile quantità di perette di bronzo disseminate qua e là. Non faccio in tempo a domandarmi quale sia il nesso tra le cose che compongono questo putiferio, che vengo distratta dalla discreta presenza di una tizia in pattini a rotelle che, con addosso giusto un tubino di chiffon (quello e basta) si aggira serena lungo lo spazio della galleria…così, giusto perché fa chic!

A questo punto, come se non ci fosse abbastanza roba esposta nei dintorni, compaiono un ragazzo e una ragazza nudi, il pezzo forte di ‘sto delirio, dovutamente annunciati all’entrata dalla guida. Prima si trascinano tra i muri della galleria con una certa flemma e poi, giusto per mettere a dura prova le coronarie dei presenti, cominciano improvvisamente a rincorrersi sbraitando. La performance continua in fondo alla sala, dove i due cominciano ad agitare i capelli, le braccia, le gambe e immancabilmente gli attributi singolari propri, mentre interagiscono con i video nei televisori appesi al muro.
Fine della fiera.

Perplessa, ma infondo divertita, lascio la galleria dopo aver letto la didascalia. Il testo informa il pubblico che l’artista, con questa opera, intende trattare temi quali l’amore, la gelosia, l’erotismo e tutte le cianfrusaglie emotive implicite in una relazione. D’accordo, con una premessa così generica va bene tutto: i video insostenibili, l’oggettistica sui generis, la svampita in pattini a rotelle, il manichino con la sindrome di Priapo, il labirinto e pur’ anche le perette, ma le sagome colorate in plexiglass degli orsi con la sciarpetta di lana…quelle me le deve proprio spiegare.

E voi? Ci avreste capito qualcosa? Godetevi un assaggio della mostra con un video cliccando qui.

Eddie Peake: The Forever Loop
Ingresso gratuito
9 October 2015 – 10 January 2016
Tutti gli orari qui.

The Curve, Barbican Centre
Silk St, London EC2Y 8DS

Picture credits
© Photos by Justin Piperger, Eddie Peake.